Il mondo della scuola italiana si mobilita in onore del gay pride


in onore del gay pride
in onore del gay pride

In questo Agosto 2022 particolarmente afoso e caldo, dove si innesta voglia di vacanza e di libertà assieme alle campagne elettorali più becere di tutti i partiti in campo per queste elezioni politiche 2022, uno dei temi che sta tenenendo banco, grazie soprattutto all'azione del Partito Democratico, è sicuramente quello del gay pride. Il mondo della scuola, soprattutto gli studenti e le studentesse italiane, sente particolarmente la tematica dei diritti delle persone lgbt, sia transessuali che omosessuali, ed ovviamente è in prima linea essendosi mobilitato già da tempo in onore del gay pride, che si sta svolgendo in diverse date in tante città italiane, soprattutto nelle principali località balneari della Riviera romagnola. Il gay pride, in quanto moto di aggregazione delle persone omosessuali ed eterosessuali in favore di un riconoscimento di maggiori diritti e tutele per le persone transessuali ed omosessuali, è uno degli eventi più importanti e sentiti della comunità lgbt, in quanto è quel momento in cui gli omosessuali e i transessuali possono scenedere in piazza e nelle strade, senza il timore di essere discriminati per le proprie tendenze sessuali.


in onore del gay pride
in onore del gay pride

Ci sono diverse buone ragioni per manifestare in onore del gay pride, soprattutto nel mondo della scuola e dei licei italiani. In particolare, bisogna sottolineare che il gay pride non è più solamente considerato come una festa per omosessuali, dove ragazzi nudi o mezzi nudi ballano freneticamente al ritmo di musica per testimoniare pubblicamente la propria omosessualità. Il gay pride infatti è divenuto con il tempo un momento in cui parlare liberamente circa le libertà sessuali degli individui marginalizzati dalla società in virtù della propria sessualità e dei propri gusti sessuali. Oltre infatti agli omosessuali (cioè i gay in senso stretto), il gay pride si è mano a mano aperto anche ad altre frazioni della società tradizionalmente discriminate per via delle proprie tendenze sessuali differenti ed incompatibili rispetto alla visione comune della società. Basti pensare ad esempio ai transessuali, ai pansessuali e a tutte quelle persone che vivono la sessualità in modo diverso rispetto ai dogmi della Chiesa. Oggi quindi il Gay Pride è una vera e propria manifestazione universale, che fa incontrare sia le persone omosessuali, sia tutte quelle persone che, in un modo o in un altro, si sentono discriminate per il proprio orientamento sessuale. Sono anche tantissime le persone che, pur essendo eterosessuali, sono interessate a partecipare al gay pride per testimoniare la propria vicinanza rispetto alla comunità lgbt.


In base quindi alle foto in onore del gay pride, questa manifestazione che si sta celebrando in numerose piazze italiane e specialmente nei Comuni a maggiore densità abitativa, è possibile vedere che i partecipanti sono di tutte le etnie, di tutte le età e di ogni estrazione sociale. Nei gay pride, nei giorni nostri, è possibile trovare le drag queen con i loro costumi variopinti ed appariscenti; ma è anche possibile vedere famiglie con bambini piccoli al seguito, intenzionate a passare momenti di convivialità e di felictà assieme alla comunità lgbt che sta trovando una via di uscita rispetto al ghetto sociale nel quale viveva confinata fino a qualche decennio fa.


in onore del gay pride
in onore del gay pride

In sintesi, il Gay Pride è sicuramente il posto giusto per passare una giornata all'insegna del rispetto e dell'educazione civica e sociale, oltre che una importante palestra di tollerenza, in grado di fare avvicinare le esigenze degli omosessuali e delle persone lgbt alla società più ampia ed ottenere quindi, prima o poi, una sostanziale (agognata) parità di diritti. E il primo passo non può che essere fatto dalla scuola, da sempre il motore trainante delle tendenze nella società e nella politica.

1 visualizzazione0 commenti