La pornografia tra gli adolescenti, è una ossessione o sono alla disperata ricerca di un lavoro?


giovani italiani e pornografia online
giovani italiani e pornografia online

Oggi vogliamo parlare ancora una volta delle opportunità di lavoro studenti superiori, perché, come spesso accade nella società moderna si tende a semplificare i fenomeni e ragionare per stereotipi, anche quando si viene a parlare di tematiche particolarmente complesse come quello della diffusione della pornografia tra gli adolescenti. La pornografia non è certo una cosa nuova nella storia del mondo. Certo che ha avuto una vera e proprio esplosione negli ultimi 40 anni di storia, ma le prime tracce di materiale pornografico risalgono addirittura al tempo degli Antichi Greci. Allora ovviamente la pornografia era una cosa abbastanza rudimentale ed era soprattutto rappresentata con forme stilizzate di ragazze nude e donne nude, ritratte soprattutto nei ritrovi maschili come le terme ed i bagni pubblici. Allora la sessualità era sicuramente una cosa molto più naturale rispetto ad oggi. Soprattutto attesa la necessità di procreare in età molto giovane per limitare il più possibile il dramma della morte infantile. La stimolazione sessuale anche tramite immagini rivestiva quindi una sua importanza nell'ambito della società civile degli antichi ed era soprattutto finalizzata a stimolare la procreazione.


Ovviamente con l'avvento del cristianesimo e con le nuove dottrine morali sulla sessualità, la pornografia ha incominciato ad essere contrastata soprattutto nel Medioevo anche se materiale pornografico è stato pure rinvenuto dagli studiosi medievisti (anche se in quantità di gran lunga inferiore rispetto al periodo storico della Antichità).


giovani italiani e pornografia online
giovani italiani e pornografia online

Con l'avvento della modernità, dopo la Seconda Guerra Mondiale (periodo comunque in cui circolavano parecchie foto pornografiche), la pornografia è tornata in auge, soprattutto durante il periodo della rivoluzione sessuale e quindi, in particolare, durante gli anni '60 e '70, durante il quale periodo è stato pure prodotto il primo film pornografico della storia, ossia il famoso Gola Profonda, che, come dice il titolo stesso, era proprio focalizzato sui rapporti sessuali e sui pompini amatoriali. Da allora la pornografia si è sviluppata di pari passo con l'innovazione tecnologica, arrivando ad acquisire una dimensione sempre più virtuale. Chiusi i cinema a luci rosse e i negozi di cassette xxx, la pornografia ha incominciato a circolare quasi esclusivamente su internet durante i primi anni 2000, periodo quest'ultimo in cui sono sorti i primi siti porno a livello internazionale come Pornhub e Yyouporn.


Oggi con l'avvento di onlyfans molti giovani vedono nella pornografia amatoriale come una ottima fonte di guadagno, soprattutto per via dei bassi stipendi offerti dal mercato del lavoro italiano. I giovani italiani spesso e volentieri guardano al mondo della pornografia con una certa ammirazione e, a differenza dei loro padri e dei loro nonni, sono soprattutto attirati dalla possibilità di potere vivere una vita decorosa. E' purtroppo cosa ben risaputa che studiare e ottenere una laurea universitaria è un pessimo investimento per i giovani italiani, soprattutto perché, anche dopo avere preso una laurea, trovare un lavoro a tempo indeterminato e con uno stipendio decoroso è una operazione quasi impossibile in Italia (a meno che non si abbiano amicizie politiche o di altra natura). La pornografia invece è proprio un settore dove l'intelligenza e le amicizie politiche sono poca cosa. Le persone che acquistano pornografia sono soprattutto portate a spendere per ragioni di intrattenimento e poco conta se una persona sia laureata o se abbia finito a stento la quinta elementare.


giovani italiani e pornografia online
giovani italiani e pornografia online

Siamo di fronte ad una nuova era per la pornografia online. I giovani italiani sono sempre più interessati a fare soldi online e sono sempre più portati a cercare il successo nel mondo virtuale, attese le scarse possibilità di carriera lavorativa in quello reale. Tra essere uno stagista, magari colpito da morte sul lavoro, ed essere un porno attore vivo e con uno stipendio molto buono c'è una bella differenza... E purtroppo, nell'attuale scenario economico e in ragione delle scarse opportunità di lavoro studenti superiori, non c'è proprio modo di dargli torto!

1 visualizzazione0 commenti