top of page

Scuola e Lavoro, un connubio impossibile o una ambizione che si può raggiungere?


alternanza scuola e lavoro
alternanza scuola e lavoro

Buon anno a tutti gli studenti e le studentesse del Liceo che ci seguono assiduamente dall'Estate scorsa! Oggi vogliamo parlare di un tema particolarmente caro ai giovani italiani e che è stato anche affrontato dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella durante il suo consueto discorso di fine anno, nel quale ha posto enfasi, per l'ennesima volta, sull'importanza dell'inclusione delle giovani generazioni all'interno del sistema politico ed economico dello Stato. Molti possono pensare che si tratta di una pura utopia, ma, allo stato attuale, molte leggi sono state promulgate ed approvate proprio aventi ad oggetto il lavoro e la formazione dei giovani studenti del liceo. Occorre comunque premettere che questo tema è particolarmente ostico. Quando si parla di formazione pratica degli studenti del liceo e di lavoro giovanile, la prima cosa che balza alla mente è lo stage. Lo stage è il tipico e consueto modo con il quale un giovane può avvicinarsi al mondo del lavoro. Durante lo stage il giovane studente del liceo viene avvicinato alle tecniche di produzione e di lavoro di una realtà economica afferamata e, almeno nei principi, dovrebbe proprio servire a formare le giovani generazioni.


alternanza scuola e lavoro
alternanza scuola e lavoro

La realtà, tuttavia, è particolarmente desolante, soprattutto considerati tutti gli incidenti e talvolta anche le morti sul lavoro che possono accadere ad un giovane italiano durante il suo rapporto di stage in azienda. Nonostante non sia possibile utilizzare giovani studenti del liceo come personale in pianta stabile in qualsiasi azienda, sembra proprio che lo stage sia diventato una pietra miliare nell'economia italiana, per mezzo del quale i giovani ricevono stipendi da fame mettendo talvolta a rischio anche la propria incolumità e la propria salute psico-fisica. Spesso e volentieri, noi riceviamo email in cui giovani studenti del liceo si lamentano delle condizioni alle quali devono sottostare per partecipare ad un programma di alternanza scuola-lavoro. Nonostante sia vero che l'argomento è soggetto ad una buona regolamentazione, è anche vero che i controlli sul tema sono assolutamente scarsi; e non solo dal punto di vista di ispettorato del lavoro, ma anche a livello di singolo istituto scolastico, che dovrebbe almeno vigilare sulle condizioni nelle quali i propri studenti vengono impiegati. Il risultato è che gli studenti del liceo sono spesso abbandonati a loro stessi e devono arrangiarsi da soli, spesso anche sotto il ricatto di pessime valutazioni da parte dei loro datori di lavoro, che anziché insegnargli un mestiere sono esclusivamente interessati ad ottenere un lavoro di bassa manovalanza a prezzi bassi (anzi, inesistenti).


alternanza scuola e lavoro
alternanza scuola e lavoro

Nella realtà di oggi possiamo facilmente vedere che molti giovani ragazzi e studenti del liceo si rivolgono all'industria della fotografia di nudo maschile per ottenere una fonte di sussistenza. Molti giovani ragazzi liceali che frequentano la palestra o che fanno sport riescono a guadagnare diverse migliaia di euro posando come ragazzi nudi per fotografi di nudo maschile integrale. Con un po' di impegno e con un pizzico di buona volontà, un giovane ragazzo può diventare un famoso modello di nudo maschile e farsi pagare anche 300 euro per ogni servizio fotografico. Se poi un ragazzo ha la vol0ntà di posare con il cazzo di fuori, allora può ottenere dei compensi che sono molto più alti e consistenti. Posare con il cazzo grosso in bella vista non è tuttavia una cosa per tutti, perché qui subentrano numerosi pregiudizi verso la fotografia di nudo maschile, in quanto generalmente associata al mondo lgbt. Può essere più facile se non è richiesta l'erezione e se il cazzo moscio viene richiesto dal fotografo per i propri scatti, ma questo non toglie che la carriera del modello di nudo rimane comunque particolarmente impegnativa.

2 visualizzazioni0 commenti
bottom of page