Una plafoniera al neon cade addosso ad un bimbo di 7 anni in una scuola elementare di Napoli


plafoniera al neon cade addosso a bambino
plafoniera al neon cade addosso a bambino

Una brutta notizia che viene da una scuola elementare di Napoli, nel quartiere Vomero per la precisione, in cui una plafoniera al neon è caduta addosso ad un bimbo di 7 anni, che è stato trasportato d'urgenza al pronto soccorso per accertamenti. Per fortuna, l'incidente non ha causato danni particolarmente gravi, in quanto il bimbo è riuscito già il giorno dopo a tornare a scuola praticamente illeso e senza prognosi. Tuttavia questo episodio dimostra per l'ennesima volta il pessimo stato di manutenzione nel quale versano diversi istituti scolastici italiani. La preside dell'istituto interessato, come è ovvio che sia, ha già allertato tutte le autorità compententi del caso, dicendo che la caduta della plafoniera al neon non era prevedibile in alcun modo e che comunque l'insegnante ha cercato di proteggere con il proprio corpo la salute del bimbo colpito. In realtà, sappiamo tutti che le cose non sono esattamente così. La plafoniera al neon era destinata precipitare addosso ad un qualche bimbo. E ne abbiamo certezza di questo perché non sono mai state eseguite manutenzioni di alcun tipo nella scuola in questione (come in tanti altri istituti scolastici italiani). Pensare che una plafoniera debba avvisare la preside di una scuola prima di precipitare in testa ad un bimbo è una cosa assurda; ma ancora più assurdo è il comportamento che hanno tenuto le autorità, che si sono da subito adoperate per controllare "le altre plafoniere al neon"... Care autorità, i problemi delle scuole italiane non sono solamente le plafoniere al neon, ma anche il mobilio, i muri e le fondamenta delle scuole, molte delle quali sono state costruite un secolo fà.


plafoniera al neon cade addosso a bambino
plafoniera al neon cade addosso a bambino

Ciò che veramente meriterebbe un controllo molto approfondito è sicuramente il sistema scolastico italiano che è da sempre in attesa di una seria riforma che non arriva mai, perché è sempre stata bloccata da resistenze sindacali di ogni tipo. Pensare che la scuola italiana vada bene così come è, è una pura e semplice illusione che si frantuma il giorno stesso in cui uno studente completa il ciclo scolastico obbligatorio non riuscendo a trovare un decorso posto di lavoro. Forse la soluzione della disoccupazione giovanile e della assenza di un valido sistema di istruzione in questo Paese è proprio destinata a venire dalle plafoniere al neon... Se tutte cadessero sugli studenti italiani, non avremo più bisogno di una scuola e non ci sarebbero più disoccupati tra i 18 e i 30 anni.


plafoniera al neon cade addosso a bambino
plafoniera al neon cade addosso a bambino

Messa come è messa adesso, la scuola italiana non è in grado di sfornare i lavoratori del futuro. Troppo spesso i giovani italiani devono imparare ed apprendere da soli materie che oggi sono considerate fondamentali nel mondo del lavoro. Basti pensare all'informatica o alle lingue straniere: materie quest'ultime a dir poco indispensabili ma sempre trascurate dalla scuola italiana. Senza una buona conoscenza delle lingue straniere e dei principali applicativi informatici, gli studenti del liceo italiani non riusciranno mai a trovare un impiego soddisfacente e dovranno confrontarsi con stipendi bassi e con uno stile di vita di gran lunga peggiore di quello dei propri genitori. In questo contesto la pornografia si sta faccendo strada come una valida fonte di lavoro per i giovani italiani. Attirati dalle luci della fama e del successo dei film hard, molti studenti del liceo stanno seriamente pensando di incominciare una carriera nel cinema porno. D'altronde per girare un video porno non sono necessarie particolari competenze accademiche e basta semplicemente essere bravi a fare sesso spinto. Per questa ragione, molti studenti del liceo si stanno avvicinando al mondo della pornografia attirati sia dalla possibilità di avere rapporti sessuali in un video porno lungo, ma anche perché la professione del porno attore sembra essere quella che può dare le maggiori soddisfazioni in ambito economico. L'unico problema che può presentarsi per una giovane ragazza che vuole intraprendere la professione della porno attrice è quello del controllo delle nascite. Prendersi una sborrata interna in un film hard gratis è la normalità ed è quindi necessario utilizzare contraccettivi.

1 visualizzazione0 commenti